Home Calendario delle attività

IL SITO WEB DEI CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA SI RINNOVA.

Da oggi 30 marzo 2017 tutti gli aggiornamenti avverranno unicamente su:

http://economia-usb.unibas.it

Manifesto degli Studi

Anno Accademico 2016/2017

Premessa

Il presente Manifesto degli Studi è stato redatto nel rispetto delle leggi e delle normative vigenti e deliberato dal Consiglio del Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia (DiMIE) nella seduta del 13 aprile 2016.

Il Manifesto riporta l’articolazione in anni delle attività formative offerte dai Corsi di Studio con l’indicazione degli eventuali curricula, il calendario didattico (lezioni, esami di profitto e prova finale) e le principali norme relative alla carriera degli studenti (immatricolazione e iscrizione, requisiti di accesso ai Corsi di Studio).

Parte I

Corsi di Laurea

Sono attivati i seguenti Corsi di Laurea:

- Corso di Laurea in Economia Aziendale, classe delle lauree L-18 Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale;

- Corso di Laurea in Matematica, classe delle lauree L-35 Scienze Matematiche;

- Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche, classe delle lauree L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (Corso di Laurea Interstruttura tra il DiMIE e la Scuola di Ingegneria con sede amministrativa presso il DiMIE).

Requisiti e modalità di accesso ai Corsi di Laurea

Per essere ammessi ad un corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore quinquennale o di altro titolo conseguito all’estero riconosciuto idoneo per l’ammissione alle Università italiane secondo le disposizioni vigenti.

Nell'a.a. 2016-2017, ai fini dell’accesso ai corsi di laurea del DiMIE, ad eccezione del Corso di Laurea in Economia Aziendale, per cui è previsto il numero programmato degli iscritti, è fortemente consigliata la partecipazione ad un test di verifica per l'accertamento della adeguata preparazione iniziale dello studente, come previsto dalla normativa vigente.

Le modalità di svolgimento del test di verifica sono stabilite in accordo con la Conferenza Nazionale dei Presidenti e dei Direttori delle Strutture Universitarie di Scienze e Tecnologie (con.Scienze) a cui aderisce il DiMIE.

Per l’a.a. 2016/2017 il DiMIE prevede due sessioni di svolgimento del test di verifica, la prima nel periodo 12-16 settembre 2016 e la seconda nel periodo 26-30 settembre 2016.

Il calendario delle prove e le modalità di iscrizione e di svolgimento delle stesse verranno resi noti tempestivamente sul sito del Dipartimento all’indirizzo http://dimie.unibas.it/site/home.html e sul sito della Con.Scienze all’indirizzo http://www.conscienze.it.

La prova prevede lo svolgimento di un test a risposta multipla, di cui una sola è esatta tra quelle indicate, consistente in 20 quesiti di Matematica di base con un tempo a disposizione per la loro soluzione di 50 minuti. Sul sito del Dipartimento verranno rese note le modalità di valutazione della prova ai fini del superamento del test di verifica.

Per ciascun corso di laurea vengono determinati obblighi formativi aggiuntivi (O.F.A.) che dovranno essere soddisfatti da parte degli studenti che non abbiano partecipato al test di valutazione o che non lo abbiano superato.

Gli obblighi formativi aggiuntivi sono così stabiliti:

  • Corso di laurea in Matematica:

partecipazione a 20 (venti) ore di esercitazioni, non incluse in quelle previste per gli insegnamenti del primo anno, sotto la guida di un tutor nominato dal Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia.

  • Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche:

obbligo di superare l’esame di Analisi Matematica prima di sostenere gli esami del secondo anno che non siano riferibili ai Settori Scientifici Disciplinari INF/01 e ING-INF/05.

Per il Corso di Laurea in Economia Aziendale, per cui è previsto l’accesso a numero programmato (230 posti), l'accertamento della adeguata preparazione iniziale degli studenti viene effettuato sostenendo obbligatoriamente il Test di accesso erogato su piattaforma informatizzata (TOLC-E) con il supporto del Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso (C.I.S.I.A.).

Agli studenti, che abbiano presentato domanda di ammissione tramite l’apposito bando e rientrino nei 230 posti disponibili assegnati in ordine cronologico di presentazione delle domande, qualora non abbiano raggiunto la valutazione minima nella sezione di matematica (6/13), viene attribuito un O.F.A. così definito:

  • obbligo di partecipare alle esercitazioni di Matematica Generale conseguendo un numero di presenze pari ad almeno il 50% del totale. L’esame di Matematica Generale potrà essere sostenuto soltanto dopo aver assolto il suddetto O.F.A..
  • per coloro che siano impossibilitati ad assolvere gli obblighi formativi aggiuntivi con la modalità sopra descritta, per esempio gli studenti lavoratori, in alternativa ad essa è previsto il superamento di un test preliminare organizzato a cura del docente responsabile del corso di Matematica Generale. L’esame di Matematica Generale potrà essere sostenuto soltanto dopo aver superato il suddetto test.

Precorsi

Nel periodo compreso tra il 29 agosto e il 16 settembre 2016 si terrà un precorso sui contenuti di base di matematica rivolto a tutti gli studenti immatricolati, o che intendono immatricolarsi, ai corsi di laurea del DiMIE.

Il calendario delle lezioni sarà reso noto mediante affissione all’Albo del Dipartimento e pubblicazione sul sito web: http://dimie.unibas.it/site/home.html.

 

Corso di Laurea in Economia Aziendale (classe delle lauree L-18)

Corso di Studio a programmazione locale degli accessi.

Numero di ammessi al Corso di Laurea: 230 in ordine cronologico di presentazione delle istanze di immatricolazione.

Per l’accesso è obbligatorio sostenere, prima dell’immatricolazione, il TOLC-E in una qualsiasi delle università italiane che lo erogano.

Date di svolgimento del TOLC-E presso l’Unibas: 13 maggio 2016, 21 luglio 2016, 7 e 14 settembre 2016.

Struttura del TOLC-E: quiz a risposta multipla di cui una sola è esatta tra quelle indicate.

Argomenti oggetto del test: 36 quesiti suddivisi in 3 sezioni riguardanti Logica (13 quesiti), Comprensione verbale (10 quesiti) e Matematica (13 quesiti). Il TOLC-E si completa con una sezione di Valutazione della conoscenza della lingua Inglese per la quale sono previsti 30 quesiti.

Obiettivi formativi specifici

Il corso di laurea in Economia Aziendale intende formare laureati che siano in grado di inquadrare e affrontare le problematiche caratteristiche della gestione di aziende ed altre organizzazioni, private e pubbliche, assumendo responsabilità manageriali od imprenditoriali dirette, ovvero agendo in veste di liberi professionisti. Il corso assume pertanto come fondamentale obiettivo formativo quello di fornire una solida preparazione di base riguardo le tematiche fondamentali inerenti il governo, la gestione, l'organizzazione ed il controllo delle imprese e delle altre istituzioni volte alla produzione di beni e servizi, ma si pone altresì la finalità di garantire una adeguata formazione (teorica e metodologica) di base e interdisciplinare nelle materie economiche, quantitative e giuridiche, allo scopo di sviluppare le capacità necessarie per comprendere i principali fenomeni economici, interpretare i fenomeni aziendali e utilizzare i dovuti strumenti applicativi ai processi gestionali.
Il corso, articolato su 20 insegnamenti, ripartiti su tre anni e un unico curriculum scientifico, prevede al primo e secondo anno, gli insegnamenti di base, economici, aziendali, matematico-statistici, giuridici e le indispensabili competenze linguistiche e informatiche.
Al terzo anno sono invece proposti insegnamenti caratterizzati da un maggior livello di specializzazione ed è previsto lo svolgimento di un tirocinio formativo obbligatorio, mediante il quale gli studenti potranno sperimentare concretamente ed attivamente le conoscenze, le abilità, le attitudini e le proprie personali motivazioni. Sempre al terzo anno è prevista la prova finale (cui sono riconosciuti 6 dei 180 crediti complessivamente previsti).

Piano di studi

I Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia Attività Formativa

Ambito

CFU

Matematica Generale

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Algebra Lineare ed Elementi di Calcolo

Complementi di Calcolo

MAT/02

MAT/05

Affine (c)

Affine (c)

Affine

Affine

4

2

Economia Politica (Microeconomia)

SECS-P/01

Base (a)

Economico

10

Economia Aziendale e Ragioneria

SECS-P/07

Base (a)

Aziendale

10

Laboratorio di Informatica

Altre attività (f)

2

Geografia Economica

M-GGR/02

Affine (c)

Affine

6

Economia e Gestione delle Imprese

SECS-P/08

Base (a)

Aziendale

10

Diritto Privato

IUS/01

Base (a)

Giuridico

10

Totale

54

Piano di studi

II Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia Attività Formativa

Ambito

CFU

Diritto Commerciale

IUS/04

Caratterizzante

Giuridico

8

Economia e Politica Agroalimentare

AGR/01

Caratterizzante

Aziendale

8

Economia Politica (Macroeconomia)

SECS-P/01

Caratterizzante

Economico

10

Metodi Matematici dell’Economia

SECS-S/06

Base

Statistico-matematico

6

Statistica

SECS-S/01

Caratterizzante

Statistico-matematico

10

Politica Economica dell’Unione Europea

SECS-P/02

Caratterizzante

Economico

6

Analisi e Contabilità dei Costi

SECS-P/07

Caratterizzante

Aziendale

8

Lingua Inglese (Livello B1)

Lingua/Prova Finale

4

Totale

60

Piano di studi

III Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia Attività Formativa

Ambito

CFU

Diritto Industriale

IUS/04

Caratterizzante

Giuridico

6

Analisi Economica del Diritto

IUS/02

Affine

Affine

8

Management dell’Innovazione Tecnologica

ING-IND/35

Affine

Affine

8

Politica Economica dell’Unione Europea

SECS-P/02

Caratterizzante

Economico

6

Marketing

SECS-P/08

Caratterizzante

Aziendale

10

Esame a scelta

A scelta

6

Esame a scelta

A scelta

6

Francese (Livello A1)

Altre attività

3

Tirocinio

Altre attività

5

Prova Finale

Lingua/Prova Finale

6

Totale

64

Sono stabilite le seguenti propedeuticità:

L’esame di Diritto Privato è propedeutico agli esami di Diritto Commerciale e di Analisi Economica del Diritto.

L’esame di Economia Aziendale e Metodologie Quantitative d’Azienda è propedeutico all’esame di Analisi e Contabilità dei Costi.

L’esame di Economia e Gestione delle Imprese è propedeutico all’esame di Marketing.

E’ consigliata la propedeuticità dell’esame di Matematica Generale agli esami di Economia Politica (microeconomia), Economia Politica (macroeconomia), Metodi Matematici dell’Economia e Statistica.

E’ consigliata la propedeuticità dell’esame di Metodi Matematici dell’Economia per l’esame di Statistica.

Lista insegnamenti opzionali attivati:

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

CFU totali

Economia degli Intermediari Finanziari

SECS-P/11

A scelta

6

Economia dello Sviluppo

SECS-P/01

A scelta

6

Strategia d’Impresa

SECS-P/08

A scelta

6

Contratti per l’Impresa

IUS/01

A scelta

6

Tecnica Professionale

SECS-P/07

A scelta

6

EU Innovation Policy

IUS/02

A scelta

12


Corso di Laurea in Matematica (classe delle lauree L-35)

Obiettivi formativi specifici

Lo scopo del Corso di Laurea in Matematica è di formare dei laureati che possano rispondere alla richiesta di personale con solide conoscenze matematiche che emerge in enti di ricerca pubblici e privati, nell'industria, nel mondo delle banche e in generale nel settore dei servizi ad alto contenuto tecnologico.

A questo scopo, l’obiettivo del corso di laurea in Matematica è di formare laureati che abbiano una solida conoscenza di base della Matematica.

In particolare, tutti i laureati in Matematica devono possedere;

-conoscenze di base di analisi matematica, di geometria, di fisica matematica, di calcolo delle probabilità, di metodi numerici, di logica e di strutture algebriche.

-adeguate competenze informatiche;

-capacità di comprendere e utilizzare modelli matematici di fenomeni scientifici;

-capacità di leggere e comprendere testi di Matematica;

-comprensione del rigore logico di una dimostrazione e capacità di formularla autonomamente;

-capacità di comunicare le conoscenze matematiche acquisite;

-capacità di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano per lo scambio di informazioni generali;

-capacità di apprendimento che consenta loro di proseguire gli studi con un buon grado di autonomia.

Piano di studi

I Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

Ambito

CFU totali

Analisi Matematica I

MAT/05

Base (12CFU)

Caratterizzante (3CFU)

Formazione Matematica di Base (12CFU)+Formazione teorica (3CFU)

15

Geometria I

MAT/03

Base (11 CFU)

Caratterizzante (4 CFU)

Formazione Matematica di Base(11CFU)+Formazione teorica (4CFU)

15

Algebra

MAT/02

Base

Formazione Matematica di Base

13

Fondamenti di Informatica

INF/01

Base

Formazione Informatica

6

Abilità informatiche

Altre attività

1

Inglese (livello B1)

Altre attività

6

Totale

56

II Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

Ambito

CFU totali

Analisi Matematica II

MAT/05

Caratterizzante

Formazione teorica

15

Geometria II

MAT/03

Caratterizzante

Formazione teorica

15

Meccanica Razionale

MAT/07

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

12

Calcolo Scientifico

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Calcolo Scientifico – Mod. A

Calcolo Scientifico – Mod. B

MAT/08

MAT/08

Caratterizzante

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

Formazione mod. appl.

6

6

Fisica I

FIS/01

Base

Fisico

9

Totale

63

III Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

Ambito

CFU totali

Complementi di Analisi

MAT/05

Caratterizzante

Teorica

6

Complementi di Geometria

MAT/03

Caratterizzante

Teorica

6

Corso a scelta tra

Complementi di Meccanica Razionale

Complementi di Analisi Numerica

MAT/07

MAT/08

Caratterizzante

Caratterizzante

Modellistico-applicativa

Modellistico-applicativa

6

Fisica Moderna

FIS/02

Affine o integrativa

Affine o integrativa

6

Complementi di Algebra

MAT/02

Caratterizzante

Teorica

6

Fisica 2

FIS/01

Affine o integrativa (6)

Base (1)

Affine o integrativa

7

Informatica 1

INF/01

Affine o integrativa

Affine o integrativa

6

Insegnamenti a scelta

Altre attività

A scelta

12

Prova finale

Altre attività

7

Totale

62

Sono stabilite le seguenti propedeuticità:

Ogni insegnamento del I anno (rispettivamente del II anno) è propedeutico agli insegnamenti del II e del III anno (rispettivamente del III anno) appartenenti allo stesso SSD.


Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche (classe delle lauree L-31)

Obiettivi formativi specifici

Il corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche è orientato alla formazione di laureati che possiedano una adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali ed un ampio spettro di conoscenze teoriche, competenze metodologiche, sperimentali e applicative nel settore delle scienze informatiche e delle tecnologie dell'informazione. Questo bagaglio di conoscenze e competenze è finalizzato a consentire la progettazione, la produzione ed l'utilizzazione delle applicazioni richieste dalla società dell'informazione per organizzare, gestire ed accedere a dati e conoscenze. Il laureato in Informatica dovrà essere dotato di una preparazione culturale scientifica e metodologica di base che gli permetterà di affrontare con successo il progredire delle tecnologie. Il corso di studio è organizzato in modo da rendere i laureati in grado sia di accedere ai livelli di studio universitario successivi al primo, sia di inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Il primo anno è centrato sulla formazione di base necessaria, in particolare relativamente alla cultura di base nel settore informatico, alla formazione matematica e fisica. Nei due anni successivi, il percorso formativo prevede una formazione caratterizzante, incentrata sui sistemi software, le reti e i servizi informatici, a cui si affianca lo studio di materie affini che riguardano le tecnologie dell'informazione; l'impostazione degli studi è di carattere metodologico, e volta a presentare un'ampia gamma di problemi, di modelli e di tecniche per lo sviluppo di soluzioni informatiche per la società dell'informazione. Il laureato sarà quindi in grado di concorrere alle attività di pianificazione, progettazione, sviluppo, collaudo e gestione di impianti e sistemi per la generazione, la trasmissione e l'elaborazione delle informazioni, con l'uso di metodologie standardizzate.

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche

I Anno

Insegnamento

Tipologia

Settore

CFU

Geometria

Di Base

MAT/03

6

Analisi Matematica

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Analisi I

Di Base

MAT/05

6

Analisi II

Di Base

MAT/05

6

Fisica

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Cinematica e Dinamica

Di Base

FIS/01

6

Elettromagnetismo

Di Base

FIS/01

6

Programmazione Procedurale

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Elementi di Programmazione Procedurale

Di Base

ING-INF/05

6

Complementi di Programmazione Procedurale

Di Base

ING-INF/05

6

Architettura dei Calcolatori Elettronici

Di Base

ING-INF/05

6

Inglese (Livello B1)

Lingua/Prova Finale

-

3

Totale

51

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche

II Anno

Insegnamento

Tipologia

Settore

CFU

Algoritmi e Strutture Dati I

Caratterizzante

INF/01

6

Algoritmi e Strutture Dati II

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Sistemi Operativi

Caratterizzante

INF/01

6

Elettrotecnica

Affine

ING-IND/31

9

Calcolo

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Calcolo Scientifico

Di Base

MAT/08

6

Complementi di Calcolo

Di Base

MAT/05

6

Programmazione a Oggetti I

Caratterizzante

ING-INF/05

9

Materia a scelta

A scelta

-

12

Totale

60

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche

III Anno

Insegnamento

Tipologia

Settore

CFU

Elementi di Ingegneria del Software

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Basi di Dati

Caratterizzante

ING-INF/05

9

Segnali e Sistemi

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Teoria dei Segnali

Fondamenti di Sistemi Dinamici

Ulteriori attività

Affine

ING-INF/03

ING-INF/04

6

6

Programmazione a Oggetti II

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Elementi di Programmazione a Oggetti II

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Complementi di Programmazione a Oggetti II

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Campi Elettromagnetici

Affine

ING-INF/02

9

Reti di Calcolatori

Caratterizzante

INF/01

6

Elettronica

Affine

ING-INF/01

9

Prova Finale

Lingua/Prova Finale

-

6

Totale

69

Calendario didattico

I SEMESTRE

attività

dal

al

n. settimane

didattica in aula

03.10.2016

14.12.2016

11

verifiche intermedie

15.12.2016

23.12.2016

2

didattica in aula

09.01.2017

29.01.2017

4

II SEMESTRE

attività

dal

al

n. settimane

didattica in aula

27.02.2017

14.05.2017

11 (*)

verifiche intermedie

15.05.2017

24.05.2017

2

didattica in aula

25.05.2017

25.06.2017

4

* con una interruzione dal 13.04.2017 (incluso) al 18.04.2017 (incluso)


 

Parte II

  1. Corsi di Laurea Magistrale

Sono attivati i seguenti Corsi di Laurea Magistrale:

-Corso di Laurea Magistrale in Matematica, classe LM-40 Scienze Matematiche;

-Corso di Laurea Magistrale in Economia delle Risorse Naturali e Culturali, classe LM-56 Scienze dell’Economia;

-Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione, classe LM-32 Ingegneria Informatica (Corso di Laurea Magistrale Interstruttura tra il DiMIE e la Scuola di Ingegneria con sede amministrativa presso la Scuola di Ingegneria).


 

Corso di Laurea Magistrale in Matematica (classe delle lauree LM-40)

Obiettivi formativi specifici

Gli obiettivi formativi del corso di laurea magistrale in Matematica sono quelli di assicurare al laureato un'elevata formazione in matematica pura e applicata.

In particolare, i laureati nei corsi di laurea magistrale devono:

  • avere una solida preparazione culturale di base nell'area della matematica e una buona padronanza dei metodi propri della disciplina;
  • conoscere approfonditamente il metodo scientifico di indagine;
  • avere una elevata preparazione scientifica ed operativa delle discipline che caratterizzano la classe;
  • avere conoscenze matematiche specialistiche, anche nel contesto di altre scienze;
  • essere in grado di analizzare e risolvere problemi complessi, anche in contesti applicativi;
  • avere specifiche capacità per la comunicazione dei problemi e dei metodi della matematica;
  • essere in grado di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano.

A tal fine, il percorso formativo è strutturato vincolando un certo numero di crediti a un'offerta di insegnamenti di carattere "istituzionale" (relativamente a una laurea magistrale), rivolti ad un ampliamento della cultura matematica.

Sono inoltre previsti corsi di approfondimento dedicati allo studio di tematiche avanzate nei diversi settori della matematica, cercando di favorire il contatto con gli argomenti di punta delle ricerche attuali in matematica, laddove possibile.

Il corso di Laurea Magistrale in Matematica prevede un unico curriculum caratterizzato da attività formative così distribuite:

Attività caratterizzanti

S.S.D.

CFU

Formazione teorica

MAT/01, MAT/02, MAT/03, MAT/04, MAT/05

30

Formazione modellistico-applicativa

MAT/06, MAT/07, MAT/08, MAT/09

24

Attività affini o integrative

MAT/01-09, FIS/01-02, INF/01, SECS-S/01, SECS-S/06

30

A Scelta dello studente

12

Ulteriori Attività

2

Prova Finale

22

Piano di studi

I Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

Ambito

CFU totali

Istituzioni di Analisi Superiore

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Istituzione di Analisi Superiore – Mod. A

MAT/05

Caratterizzante

Formazione Teorica Avanzata

6

Istituzione di Analisi Superiore – Mod. B

MAT/05

Caratterizzante

Formazione Teorica Avanzata

6

Istituzioni di Geometria Superiore

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Ist. Geom. Sup. – Mod. A

MAT/03

Caratterizzante

Formazione Teorica Avanzata

6

Ist. Geom. Sup. – Mod. B

MAT/03

Caratterizzante

Formazione Teorica Avanzata

6

Corso a scelta (6 CFU) tra

Istituzioni di Fisica Matematica

Fisica Matematica

MAT/07

MAT/07

Caratterizzante

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

Formazione mod. appl.

6

6

Istituzioni di Algebra Superiore

MAT/02

Caratterizzante

Formazione Teorica Avanzata

6

Un insegnamento a scelta tra:

Basi di Dati

Fisica Teorica

ING-INF/05

FIS/02

Affine o integrativa

Affini integrative

6

6

Metodi dell'Analisi Numerica

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Metodi dell'Analisi Numerica – Mod. A

MAT/08

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

6

Metodi dell'Analisi Numerica – Mod. B

MAT/08

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

6

Materia a scelta

A scelta

6

Totale 60 CFU

Piano di studi

II Anno

Insegnamento

SSD

Tipologia attività formativa

Ambito

CFU totali

ORE

Abilità Informatiche

Altre Attività

Abilità informatiche e telematiche

2

16

Corso a scelta (6 CFU) tra

Affidabilità dei Sistemi e Controllo Statistico di Qualità

Elementi di Teoria dell'Approssimazione

MAT/06

MAT/08

Caratterizzante

Caratterizzante

Formazione mod. appl.

Formazione mod. appl.

6

6

48

48

Tre corsi a scelta (18 CFU)tra

Algebra Superiore

Analisi Superiore

Analisi Funzionale

Analisi Matematica 3

Teoria dei Codici

Matematica Discreta

Matematiche Complementari

MAT/02

MAT/05

MAT/05

MAT/05

MAT/03

MAT/03

MAT/04

Affini integrative

Affini integrative

6

6

6

6

6

6

6

48

48

48

48

48

48

48

Corso a scelta (6 CFU) tra

Metodi per l’Osservazione della Terra

Informatica 3

FIS/01

ING-INF/05

Affini integrative

Affini integrative

6

6

48

48

Materia a scelta

A scelta

6

Prova finale

Lingua/Prova finale

Per la prova finale

22

Totale 60 CFU

Propedeuticità previste

Le propedeuticità tra insegnamenti sono così stabilite:

Istituzioni di Analisi Superiore è propedeutico a:

-Analisi Superiore

-Analisi Funzionale

-Analisi Matematica 3

Istituzioni di Algebra Superiore è propedeutico a:

-Algebra Superiore

Istituzioni di Geometria Superiore è propedeutico a:

-Teoria dei Codici

-Matematica Discreta

Modalità di accesso

Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Matematica devono essere in possesso di una laurea almeno triennale o di altro titolo conseguito all'estero riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

L’accesso al corso di laurea Magistrale in Matematica è subordinato al possesso di requisiti curriculari e all'adeguatezza della personale preparazione, ai sensi dell’Art. 6 Co. 2 del D.M. n. 270/04.

Requisiti curriculari

Il possesso dei requisiti curriculari è assicurato per i soli laureati dell’USB che hanno conseguito la laurea di primo livello in Matematica.

In tutti gli altri casi, il possesso dei requisiti curriculari è verificato se nella carriera di primo livello, o comunque prima della domanda di immatricolazione, sono stati acquisiti almeno 102 CFU così ripartiti:

60 CFU nei settori MAT/01-05

30 CFU nei settori MAT/06-09

12 CFU nei settori FIS/01, FIS/02, INF/01 o ING-INF/05, SECS-S/01, SECS-S/06.

Per i laureati all’estero la verifica del possesso dei requisiti curriculari può essere effettuata considerando opportune equivalenze tra gli insegnamenti seguiti con profitto e quelli dei SSD sopra specificati.

Verifica dell’adeguatezza della personale preparazione

Per quanto riguarda l'adeguatezza della personale preparazione dello studente si precisa che le conoscenze richieste sono quelle relative alle discipline di base nell'area della matematica. In particolare, lo studente deve conoscere adeguatamente gli strumenti e i metodi di base dell'analisi matematica, della geometria, dell'algebra, della fisica matematica, del calcolo delle probabilità e dell'analisi numerica. Inoltre, deve essere capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in lingua Inglese.

Per gli studenti in possesso dei requisiti curriculari sopra specificati, l’adeguatezza della personale preparazione è assicurata dal conseguimento della laurea di primo livello in Matematica con una votazione almeno pari a 85/110. Per gli studenti che non siano in possesso di tale requisito la verifica della adeguatezza della personale preparazione avverrà tramite un colloquio da sostenere con una commissione all’uopo designata dal consiglio del Corso di studi.


 

Corso di Laurea Magistrale in Economia delle Risorse Naturali e Culturali (classe delle lauree LM-56)

Obiettivi formativi specifici

L'obiettivo primario del Corso di Laurea in Economia delle Risorse Naturali e Culturali è quello di formare laureati altamente qualificati dotati di conoscenze specifiche dal punto di vista economico e gestionale delle risorse naturali, energetiche e turistico-culturali, in modo tale da interagire e operare, nello specifico campo di specializzazione, con imprese, istituzioni e professionisti.

Il corso si articola in un primo anno comune, volto a costruire le basi di economia delle risorse naturali, energetiche e culturali; il secondo anno è suddiviso in due curricula: Energy Economics e Tourism Management.
Il curriculum in Energy Economics si concentra sui metodi e le tecnologie di produzione ecocompatibile di energia sia da fonti rinnovabili che non rinnovabili, sulla prevenzione dell'inquinamento atmosferico, dell'acqua e del suolo, sul sistema di produzione, gestione e utilizzo di energia sia nelle aree rurali che in quelle urbane , sulla gestione delle risorse idriche in ambito rurale e urbano; sui metodi di lotta alla desertificazione e al degrado del territorio e sui metodi di coinvolgimento delle comunità sulla creazione di percorsi di sviluppo ad alto grado di resilienza.

Il curriculum in Tourism Management si concentra su una preparazione tipicamente aziendale (pianificazione e controllo di gestione, , marketing e tourist destination management, Information Technology e gestione dell'innovazione), finalizzata a fornire ai laureati un sistema di conoscenze, modelli, tecniche e strumenti a supporto della gestione di imprese, dei progetti e dei sistemi produttivi nel settore del turismo, della cultura e dei servizi, con particolare riferimento alla governance e alle innovazioni.

Il primo anno di corso, erogato in lingua inglese, si articola come segue:

I ANNO

Denominazione insegnamento

SSD

TAF

Ambito disciplinare

CFU

Regional Economics

SESCS-P/06

B

Economico

8

Natural Resources and International Trade

SECS-P/02

B

Economico

8

Industial Economics

SECS-P/01

B

Economico

8

International Accounting

SECS-P/07

B

Aziendale

8

Territorial Marketing

SECS-P/08

B

Aziendale

8

Applied Statistics and Introduction to Econometrics

SECS-S/01

B

Statistico-Matematico

8

Regulation

IUS/05

B

Giuridico

8

Compulsory language (English B2)

E

6

Total

62

II ANNO- Energy Economics

Denominazione insegnamento

SSD

TAF

Ambito disciplinare

CFU

Economics of public utlities

SECS-P/02

B

Economico

8

Energy economics

SECS-P/06

B

Economico

8

The student has to choose 2 courses (16 CFU) among the following three:

Ecological economics

AGR/01

C

8

Oil and gas law

IUS/04

C

8

Theories, Concepts and Applications of Sustainable

Development in rural areas

AGR/01

C

8

Chosen course*

D

8

Final thesis

E

18

Total

58

*Esame a scelta libera tra tutti gli insegnamenti attivati nell’Ateneo (art. 3, co.5, DM n. 386/2007).

II ANNO-Tourism Management

Denominazione insegnamento

SSD

TAF

Ambito disciplinare

CFU

Advanced management accounting

SECS-P/07

B

Aziendale

8

Tourist destination management and marketing

SECS-P/08

B

Aziendale

8

The student has to choose 2 courses (16 CFU) among the following three:

Information technology for tourist management

INF/01 e

ING-INF/05

C

8

Innovation in services

ING-IND/35

C

8

Human resources and organization dynamics in tourism

SECS-P/10

C

8

Chosen course*

D

8

Final thesis

E

18

Total

58

*Esame a scelta libera tra tutti gli insegnamenti attivati nell’Ateneo (art. 3, co.5, DM n. 386/2007).

Modalità di accesso

Il Corso di Laurea Magistrale prevede un numero massimo di 108 iscritti.

Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Economia delle Risorse Naturali e Culturali, devono essere in possesso almeno di una laurea, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

L'accesso al Corso di Laurea Magistrale è subordinato al possesso di requisiti curriculari e alla verifica dell'adeguatezza della personale preparazione, ai sensi dell'art. 6 co.2 del D.M. n. 270/04.

Il possesso dei requisiti curriculari è assicurato per coloro che hanno conseguito la laurea nella classe di laurea 17 (ex DM 509/99) o nella classe L-18 (ex DM 270/04).

In tutti gli altri casi, il possesso dei requisiti curriculari è verificato se nella carriera di primo livello, o comunque prima della domanda di immatricolazione, siano stati acquisiti almeno 67 CFU così ripartiti:

a) ambito economico (SECS-P/01; SECS-P/02; SECS-P/03; SECS-P/04; SECS-P/05; SECSP/ 06; SECS-P/12): almeno 15 cfu;

b) ambito statistico-matematico (MAT/02; MAT/03; MAT/05; MAT/06; MAT/08; MAT/09; SECS- S/01; SECS-S/03; SECS-S/06): almeno 12 cfu;


c) ambito aziendale (SECS-P/07; SECS-P/08; SECS-P/09; SECS-P/10; SECS-P/11): almeno 25 cfu;


d) ambito giuridico (IUS/01; IUS/04; IUS/05; IUS/07; IUS/09; IUS/10; IUS/12; IUS/13; IUS/14), almeno 15 cfu.


Per quanto riguarda la adeguatezza della personale preparazione dello studente, si precisa che le conoscenze richieste sono sia quelle relative alle discipline di base nelle aree aziendale, economica, statistico-matematica e giuridica sia una adeguata conoscenza della lingua inglese.

Per gli studenti in possesso dei requisiti curriculari specificati, l'adeguatezza della personale preparazione relativa alle discipline di base è assicurata dal conseguimento della laurea di primo livello con una votazione almeno pari a 85/110.

Per gli studenti che non siano in possesso di tale requisito la verifica dell'adeguatezza della personale preparazione avverrà tramite un colloquio da sostenere con una commissione all'uopo designata dal Consiglio del Corso di Studi.

L'adeguatezza della conoscenza della lingua inglese è assicurata dal possesso di attestazione linguistica di livello B1, ovvero altra attestazione equipollente.

http://economia.unibas.it/


Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione (classe delle lauree LM-32)

Obiettivi formativi specifici

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione (CdLM-IITI) è caratterizzato da un equilibrio fra le discipline caratterizzanti e le discipline fondanti dell'ingegneria dell'informazione. Il percorso di studi mira a formare un'originale figura di ingegnere informatico, caratterizzata da un'ampia conoscenza delle discipline fondamentali del settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (elettronica, campi elettromagnetici, telecomunicazioni, controlli automatici), in grado di definire modelli e progettare sistemi nell'ambito dell'elettronica, della trasmissione ed elaborazione dell'informazione e dell'automazione; queste competenze sono completate da un'approfondita conoscenza delle tecnologie e delle metodologie per lo sviluppo di sistemi software. Il percorso formativo prevede un primo anno dedicato al consolidamento e al rafforzamento della formazione acquisita nella laurea di primo livello, tanto nei settori caratterizzanti dell'informatica quanto nei settori delle discipline integrative e affini, e un secondo anno dedicato all'acquisizione di conoscenze avanzate e d'avanguardia nei settori caratterizzanti dell'informatica e dell'ingegneria dell'informazione. La tesi di laurea magistrale consiste nello studio e nell'elaborazione di un contributo originale e individuale dello studente e può essere sviluppata nell'ambito di un contesto professionale avanzato oppure di un argomento di ricerca, privilegiando gli aspetti multidisciplinari e trasversali che caratterizzano l'ingegneria dell'informazione.

Curricula

L’offerta formativa del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione è articolata nelle varie tipologie di attività formative come segue:

Attività formative

S.S.D.

CFU

Caratterizzanti

ING-INF/04, ING-INF/05

45

Affini

ING-INF/01, ING-INF/02, ING-INF/03, ING-IND/31, INF/01, FIS/01

48

A Scelta

9

Ulteriori Attività

6

Prova Finale

12

Coerentemente con i requisiti curriculari posseduti, gli studenti dovranno seguire uno specifico percorso didattico (curriculum) fra quelli riportati di seguito, come indicato nella sezione relativa alle modalità per l’accesso al Corso di laurea magistrale.

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione è gestito dal Consiglio dei Corsi di Studio Interstruttura in Scienze e Tecnologie Informatiche e Ingegneria Informatica e disciplinato nei Regolamenti didattici del Corso di Laurea Magistrale.

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell’Informazione

I anno

Insegnamento

Tipologia

Settore

CFU

1 insegnamento integrato a scelta tra

1) Programmazione di Sistemi Avanzati:

insegnamento integrato composto da

  • Tecniche Avanzate di Programmazione
  • Elementi di Programmazione Client-Server

2) Ingegneria dei Sistemi Software:

insegnamento integrato composto da

  • Sistemi Informativi
  • Complementi di Ingegneria del Software

Caratterizzante

ING-INF/05

12

e 1 modulo tra

1) Tecniche Avanzate di Programmazione
2) Elementi di Programmazione Client-Server
3) Informatica Teorica
4) Sistemi Informativi

5) Complementi di Ingegneria del Software

Caratterizzante

ING-INF/05

6

oppure

3 moduli* a scelta tra

1) Tecniche Avanzate di Programmazione
2) Elementi di Programmazione Client-Server
3) Informatica Teorica
4) Sistemi Informativi

5) Complementi di Ingegneria del Software

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Controlli Automatici

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Progettazione dei Sistemi di Controllo

Caratterizzante

ING-INF/04

6

Robotica

Caratterizzante

ING-INF/04

6

Modelli Numerici per Campi e Circuiti

Affine

ING-IND/31

9

Comunicazioni Elettriche

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Teoria dei Segnali Aleatori

Ulteriori Attività

ING-INF/03

6

Modulazioni Analogiche e Numeriche (6 CFU)

Affine

ING-INF/03

6

* = tale scelta comporta necessariamente l’inserimento dell’insegnamento integrato di Grafica Tridimensionale al secondo anno

Curriculum Generale
SEDE DI POTENZA – II ANNO

Secondo Anno

Tipologia

Settore

CFU

Sensori, Rivelatori e Dispositivi Elettronici

Electronic Sensors, Detectors and Devices

Affine

ING-INF/01

9

Sistemi di Telecomunicazioni a Microonde e Radiofrequenze

Microwave and Radiofrequency Communication Systems

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli

Antenne

Antennas

Affine

ING-INF/02

6

Microonde

Microwaves

Affine

ING-INF/02

6

Metodi e Tecniche per l’Osservazione della Terra

Methods and Techniques for Earth Observation

Affine

FIS/01

9

Fondamenti di Grafica Tridimensionale

Foundations of 3D Graphics

Caratterizzante

ING-INF/05

9

Complementi di Ingegneria del Software 

Advanced Software Engineering 

Caratterizzante

ING-INF/05

6

Materia a scelta

Free Choise Courses

A scelta

-

9

Prova Finale

Final Thesis

Lingua/Prova Finale

-

12

Saranno disponibili come insegnamenti a scelta libera gli insegnamenti di Programmazione Mobile (6 cfu) e di Reti di Calcolatori II (6 cfu).

Curriculum Informatico
SEDE DI POTENZA - II ANNO

Secondo Anno

Tipologia

Settore

CFU

Metodi e Tecniche per l'Osservazione della Terra

Methods and Techniques for Earth Observation

Affine

FIS/01

9

Campi Elettromagnetici e Microonde

Electromagnetics and Microwaves

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Campi Elettromagnetici

Electromagnetics

Affine

ING-INF/02

9

Microonde

Microwaves

Affine

ING-INF/02

6

Elementi di Automazione

Foundations of Automation Engineering

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Robotica

Robotics

Caratterizzante

ING-INF/04

6

Progettazione dei Sistemi di Controllo

Control Systems Design

Caratterizzante

ING-INF/04

6

Sistemi Informativi

Information Systems

Caratterizzante

ING-INF/05

9

Elettronica

Electronics

Affine

ING-INF/01

9

Prova Finale

Final Thesis

Lingua/Prova Finale

-

12

Curriculum Telecomunicazioni
SEDE DI POTENZA - II ANNO

Secondo Anno

Tipologia

Settore

CFU

Sensori, Rivelatori e Dispositivi Elettronici

Electronic Sensors, Detectors and Devices

Affine

ING-INF/01

9

Programmazione a Oggetti II (9 CFU)

Object-Oriented Programming II (9 CFU)

Caratterizzante

ING-INF/05

9

Sistemi di Telecomunicazioni a Microonde e Radiofrequenze

Microwave and Radiofrequency Communication Systems

Insegnamento integrato composto dai seguenti moduli:

Complementi di Antenne

Advanced Antennas

Affine

ING-INF/02

9

Microonde

Microwaves

Affine

ING-INF/02

6

Metodi e Tecniche per l'Osservazione della Terra

Methods and Techniques for Earth Observation

Affine

FIS/01

9

Materie a scelta

Free Choice Courses

A scelta

-

9

Prova Finale

Final Thesis

Lingua/Prova Finale

-

12

Accesso al Corso di Laurea Magistrale

Gli studenti che intendono iscriversi al CdLM-IITI devono essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

Il CdLM-IITI non prevede limitazioni sul numero di iscritti.

L’accesso al CdLM-IITI è subordinato al possesso di requisiti curriculari e all'adeguatezza della personale preparazione, ai sensi dell’Art. 6 comma 2 del D.M. n. 270/04.

Le conoscenze previste per l’ammissione sono quelle relative alle discipline di base nell'area della ingegneria dell'informazione, e di metodologie e tecnologie proprie dell'ambito informatico. In particolare, lo studente deve:

  • conoscere adeguatamente gli strumenti e i metodi della matematica e della fisica, ed essere in grado di utilizzarli per il trattamento delle informazioni;
  • conoscere adeguatamente i fondamenti dell'ingegneria dell'informazione, con particolare riferimento alle tecniche per formulare, analizzare e risolvere problemi di trattamento delle informazioni nei settori dell'elettronica, dell'elettrotecnica, dei campi elettromagnetici, delle telecomunicazioni, e dell'automatica;
  • avere adeguate conoscenze relativamente ai fondamenti dell'informatica, all'architettura dei calcolatori, ai linguaggi di programmazione, agli algoritmi e alle strutture dati, alla programmazione orientata agli oggetti, ai sistemi operativi, alle reti di calcolatori, alle basi di dati, alle applicazioni client-server, all'ingegneria del software;
  • essere in grado di analizzare, progettare e sviluppare applicazioni software, applicazioni client-server e applicazioni Web attraverso appropriate metodologie di sviluppo;
  • essere capace di condurre esperimenti e di analizzarne e interpretarne i dati;
  • essere capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, anche in lingua Inglese;
  • possedere gli strumenti cognitivi di base per l'aggiornamento delle proprie conoscenze.

Il possesso dei requisiti curriculari è assicurato per i soli laureati dell’USB che hanno conseguito la laurea triennale in Informatica o in Ingegneria dell’Informazione e delle Telecomunicazioni o in Ingegneria delle Telecomunicazioni o in Scienze e Tecnologie Informatiche (con esclusione dei laureati che hanno seguito il Piano di Studi Applicativo). In particolare:

  • i laureati dell’USB in possesso della laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche dovranno seguire il piano di studi definito al precedente Art. 4;
  • i laureati dell’USB in possesso della Laurea in Informatica o della Laurea in Ingegneria dell'Informazione e delle Telecomunicazioni o in Ingegneria delle Telecomunicazioni  dovranno seguire un piano di studio individuale, concordato con il CCdSI.

In tutti gli altri casi, il possesso dei requisiti curriculari è verificato se nella carriera di primo livello, o comunque prima della domanda di immatricolazione, sono stati acquisiti almeno 120 CFU complessivi nell’ambito di gruppi di settori scientifico-disciplinari (SSD), ripartiti secondo uno dei profili indicati di seguito:

  • Profilo Generale:
  • almeno 30 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD: MAT/02, MAT/03, MAT/05, MAT/06, MAT/08, FIS/01;
  • almeno 60 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD:
    ING-INF/05, INF/01;
  • almeno 30 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD:
    ING-INF/01, ING-INF/02, ING-INF/03, ING-INF/04, ING-IND/31.
  • Profilo Informatico:
  • almeno 48 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD: MAT/02, MAT /03, MAT /05, MAT /06, MAT /08, Fis/01;
  • almeno 90 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD:
    ING-INF/05, INF/01.
  • Profilo Telecomunicazioni:
  • almeno 36 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD: MAT /02, MAT /03, MAT /05, MAT /06, MAT /08, Fis/01;
  • almeno 66 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD:
    ING-INF/01, ING-INF/02, ING-INF/03, ING-INF/04, ING-IND/31, ING-IND/35;
  • almeno 18 CFU relativi a discipline appartenenti al seguente gruppo di SSD:
    ING-INF/05, INF/01.

In particolare:

  • gli studenti che soddisfano i requisiti del Profilo Generale dovranno seguire il piano di studi definito all’Art. 4;
  • gli studenti che soddisfano i requisiti del Profilo Informatico o i requisiti del Profilo Telecomunicazioni dovranno seguire un piano di studi individuale concordato con il CCdSI.

Per i laureati all’estero la verifica dei requisiti curriculari può essere effettuata considerando opportune equivalenze tra gli insegnamenti seguiti con profitto e quelli dei SSD sopra specificati.

  • Sono ammessi al CdLM-IITI gli studenti che sono in possesso dei requisiti curriculari specificati al precedente comma 6 e che abbiano conseguito la laurea di primo livello con una votazione almeno pari a 95/110. Per gli studenti che hanno conseguito la laurea di primo livello con votazione inferiore a 95/110, si applicheranno i seguenti criteri:

-per il “Profilo Generale” specificato al comma 6, sarà consentito l'accesso al corso di studi agli studenti che abbiano riportato nella laurea di primo livello una media pesata superiore a 23/30, con riferimento a crediti relativi ai settori scientifici ING-INF/01, ING-INF/02, ING-INF/03, ING-INF/04, ING-IND/31, ING-IND/35, ING-INF/05, INF/01.

-per il “Profilo Informatico” specificato al comma 6, sarà consentito l'accesso al corso di studi agli studenti che abbiano riportato nella laurea di primo livello una media pesata superiore a 23/30, con riferimento a crediti relativi ai settori scientifici ING-INF/05, INF/01;

-per il “Profilo Telecomunicazioni” specificato al comma 6, sarà consentito l'accesso al corso di studi agli studenti che abbiano riportato nella laurea di primo livello una media pesata superiore a 23/30, con riferimento a crediti relativi ai settori scientifici ING-INF/01, ING-INF/02, ING-INF/03, ING-INF/04, ING-IND/31, ING-IND/35, ING-INF/05, INF/01.

Per il calcolo della media pesata saranno applicate le seguenti regole:

-la media pesata sarà calcolata considerando 81 CFU corrispondenti ad attività formative nei settori specificati;

-per scegliere gli 81 CFU su cui procedere al calcolo della media verranno preventivamente selezionati i crediti acquisiti in corrispondenza di attività formative di ambito caratterizzante, ambito di base, ambito affine o ambito di sede, eventualmente in numero superiore ad 81; solo nel caso in cui i crediti acquisiti in questi ambiti non fossero sufficienti a raggiungere gli 81 CFU previsti verranno selezionati crediti acquisiti in corrispondenza di attività formative a scelta dello studente;

-tra i crediti selezionati secondo il criterio precedente, per il calcolo della media verranno utilizzati gli 81 CFU corrispondenti alle votazioni più elevate.

Tali criteri si applicano anche agli studenti che intendono trasferirsi al CdLM-IITI da un corso di

studio di secondo livello di altro Ateneo. Nel calcolo delle medie sarà applicato un arrotondamento al valore intero.

Per i laureati all’estero si procederà alla verifica delle votazioni conseguite sulla base di tabelle di conversione dei voti applicati nei Paesi in cui è stata conseguita la laurea.

Calendario didattico

I SEMESTRE

attività

dal

al

n. settimane

didattica in aula

03.10.2016

14.12.2016

11

verifiche intermedie

15.12.2016

23.12.2016

2

didattica in aula

09.01.2017

29.01.2017

4

II SEMESTRE

attività

dal

al

n. settimane

didattica in aula

27.02.2017

14.05.2017

11 (*)

verifiche intermedie

15.05.2017

24.05.2017

2

didattica in aula

25.05.2017

25.06.2017

4

* con una interruzione dal 13.04.2017 (incluso) al 18.04.2017 (incluso)


Parte IV

Calendario Didattico del Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia per l’a.a. 2016/2017

TERMINE PER L’ISCRIZIONE

03/10/2016

CALENDARIO DELLE LEZIONI:

Insegnamenti semestrali

I° Semestre

03 ottobre 2016 – 31 gennaio 2017

II° Semestre

27 febbraio - 30 giugno 2017

Insegnamenti annuali

03 ottobre 2016 – 30 giugno 2017

Sospensione: dal 1 al 24 febbraio 2017

E’ prevista l’interruzione delle lezioni nei seguenti periodi:

  • dal 23 dicembre 2015 al 7 gennaio 2017;
  • dal 13 al 18 aprile 2017.

Le lezioni vanno svolte necessariamente in almeno 10 settimane per semestre, ad eccezione dei corsi che prevedono meno di 30 ore di lezione.

CALENDARIO DEGLI ESAMI DI PROFITTO

Può essere fissato un appello in tutti i mesi dell’anno.

Obbligatoriamente dovranno essere fissati almeno 6 appelli in sessioni diverse, assicurando lo svolgimento di almeno 2 appelli distinti, a distanza di almeno dieci giorni, nel periodo immediatamente successivo alla conclusione dello svolgimento del corso.

Le prove finali volte all’acquisizione dei CFU relativi alle lingue straniere, il cui svolgimento è affidato al Centro Linguistico di Ateneo, possono svolgersi anche in date non comprese tra quelle previste dal Calendario Didattico del Dipartimento.

Le sessioni di esame sono così definite:

Sessione I: dal 2 gennaio al 31 marzo 2017 (almeno 1 appello)

Sessione II: dal 01 aprile al 10 agosto 2017 (almeno 2 appelli a distanza di almeno 10 giorni)

Sessione III: dal 24 agosto al 31 dicembre 2017 (almeno 2 appelli a distanza di almeno 10 giorni)

La I sessione di esame è aperta anche agli studenti iscritti all’a.a. 2015/2016 e non iscritti all’a.a. 2016/2017, in conformità al Regolamento Studenti, poiché in procinto di laurearsi nella sessione straordinaria di laurea per l’a.a. 15/16 prevista nei mesi di febbraio e/o marzo 2017.

Corso di Laurea in Economia Aziendale e Corso di Laurea Magistrale in Economia delle Risorse Naturali e Culturali

Per consentire lo svolgimento degli esami di profitto l’attività didattica è sospesa:

  • dal 14 al 18 novembre 2016
  • dal 15 al 19 maggio 2017

Periodo di svolgimento degli esami di profitto:

Durante la I sessione:

  • dal 1 febbraio al 3 marzo 2017 (almeno un appello*)

Durante la II sessione:

  • dal 3 al 13 aprile 2017 (appello riservato agli studenti iscritti fuori corso - un appello)
  • dal 15 al 19 maggio 2017 (un appello)
  • dal 3 al 31 luglio 2017 (almeno un appello*)

Durante la III sessione:

  • dal 1 al 29 settembre 2017 (un appello)
  • dal 13 al 17 novembre 2017 (un appello)

* è necessario assicurare lo svolgimento di almeno 2 appelli distinti, a distanza di almeno dieci giorni, nel periodo immediatamente successivo alla conclusione dello svolgimento del corso.

CALENDARIO DEGLI ESAMI DI LAUREA

Corso di Laurea in Economia Aziendale (L-18) e Corso di Laurea Magistrale in Economia delle Risorse Naturali e Culturali (LM-56)

Periodo di svolgimento delle sedute di laurea:

  • dal 12 al 23 giugno 2017
  • dal 11 al 22 settembre 2017
  • dall’11 al 22 dicembre 2017
  • dal 5 febbraio al 31 marzo 2018

Corsi di Studio in Matematica (L-35, LM-40) e Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche (L-31)

Prima sessione (due sedute)

(Giugno – Luglio 2017)

Seconda sessione (almeno due sedute)

(Nei mesi compresi fra Settembre e Dicembre 2017)

Sessione straordinaria (almeno una seduta)

(Febbraio e Marzo 2018)


Norme relative alla frequenza

Si rinvia alle norme contenute nel Regolamento Studenti e nei Regolamenti Didattici dei Corsi di Studio per le norme relative alla frequenza.

Piani di studio e insegnamenti a scelta

Il termine per la presentazione dei piani di studio e degli insegnamenti a scelta che gli studenti intendono frequentare è il 31 ottobre 2016 direttamente presso la Segreteria Studenti.

Dopo tale data non sarà possibile modificare le scelte effettuate.

In aggiunta alle informazioni relative agli insegnamenti a scelta evidenziate per ciascun corso di studio, si informa che l’Ateneo offre la possibilità, principalmente rivolta agli studenti che partecipano ai processi di Assicurazione della Qualità (AQ) della didattica e di accreditamento della Sede (studenti componenti di Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, Consigli dei Corsi di Studio, Gruppi di Riesame, Gruppi di Assicurazione della Qualità), di inserire nel piano di studio, come insegnamento a scelta, l’attività formativa “Gestione e Assicurazione della Qualità della Didattica” (SSD ING-IND/16 – 6 CFU).

L’attività formativa si articola su due moduli, ognuno da 3 CFU, così definiti:

- Modulo 1: “Elementi di Gestione e Assicurazione della Qualità nella didattica”, didattica frontale incentrata su temi di gestione ed assicurazione della qualità;

- Modulo 2: “Gestione e Assicurazione della Qualità nella didattica: applicazioni”, attività di laboratorio pratico-applicativa consistente nella partecipazione alle Riunioni dei CCdS e/o dei Gruppi di Riesame e/o dei Gruppi di Assicurazione della Qualità e/o della CPDS e/o nello svolgimento delle conseguenti attività di studio e analisi svolte autonomamente dallo studente.

L’attività formativa relativa al solo Modulo 1, denominata “Elementi di Gestione e Assicurazione della Qualità della Didattica”, è rivolta anche ad un numero limitato di studenti che intendano inserire nel piano di studio esclusivamente 3 CFU e che non siano tra quelli che partecipano ai processi di Assicurazione della Qualità (AQ) della didattica e di accreditamento della Sede (per il DiMIE il numero di studenti è pari a 5).

Tali studenti saranno selezionati, previa presentazione di specifica istanza al coordinatore del Consiglio di CdS, dalla Commissione Paritetica Docenti Studenti di ciascun Dipartimento/Scuola di riferimento che comunicherà l’elenco degli studenti selezionati ai singoli CdS per gli adempimenti di rito.

Informazioni e norme di maggiore dettaglio relative all’erogazione delle attività formative sopra descritte sono contenute nel “Regolamento per il potenziamento della formazione in materia di Processi di Assicurazione della Qualità (AQ) nella didattica”, consultabile sul sito dell’Unibas.

Tutorato

Il DiMIE potrà erogare agli studenti capaci e meritevoli, iscritti alle Lauree di secondo livello del Dipartimento o ai Dottorandi dell’Ateneo, assegni per l’incentivazione delle attività di tutorato, nonché per le attività didattico-integrative, propedeutiche e di recupero sulla base di criteri predeterminati dai competenti organi statutari. Gli assegni sono compatibili con la fruizione delle borse di studio di cui all’art. 8 della legge 2 dicembre 1991, n. 390.

Il tutorato è finalizzato ad orientare ed assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi, a renderli attivamente partecipi del processo formativo, a rimuovere gli ostacoli ad una proficua frequenza dei corsi, anche attraverso iniziative rapportate alle necessità, alle attitudini ed alle esigenze dei singoli (comma 2, art. 13, legge n. 341/90).

Contatore_visite
Hits visite contenuti : 4362745